Vinaora Nivo Slider Vinaora Nivo Slider Vinaora Nivo Slider Vinaora Nivo Slider Vinaora Nivo Slider

SELFIEmployment: finanziamenti dai 5 ai 50mila euro per i giovani in Sicilia.

Si chiamerà SELFIEmployment il piano che, da metà gennaio 2016, permetterà ai giovani iscritti al programma "Garanzia Giovani" di autofinanziare una loro impresa nascente. Il piano è previsto nell'ambito del Fondo Rotativo Nazionale ed è promosso dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, ed i finanziamenti avverranno tramite credito agevolato. Il tutto sarà gestito da Invitalia.

L'ammontare della somma prevista è pari a 124 milioni di euro, e con questa agevolazione i giovani potranno richiedere al Fondo la concessione del prestito, con lo scopo di avviare una nuova iniziativa autoimprenditoriale. Il prestito richiesto dovrà essere di minimo 5 mila e massimo 50 mila euro, e sarà erogato a tasso di interesse zero senza garanzie personali.

Tale iniziativa nasce nell'ambito del più ampio progetto Garanzia Giovani, e fornisce un importante complemento delle attività di supporto all’avvio di impresa e allo start-up, che sono state già avviate dalle regioni. Al termine del percorso formativo infatti, i giovani saranno accompagnati nella redazione di un business plan utile per l'avvio di una nuova impresa.

L'accordo, stipulato come detto con Invitalia, prevede lo stanziamento di 124 milioni di euro di dotazione, di cui 50 dal Ministero e 74 dalle Regioni: Sicilia, Veneto, Emilia-Romagna, Lazio, Molise, Basilicata e Calabria.

Sarà cura di Invitalia, in collaborazione col Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, predisporre i dispositivi attuativi, l'istruttoria dei business plan, l'erogazione dei crediti agevolati, la gestione, controllo e monitoraggio della misura. L’Agenzia renderà inoltre disponibili servizi di tutoraggio per le nuove iniziative ammesse al finanziamento.

Il Fondo è uno strumento finanziario rotativo e, grazie alle restituzioni dei prestiti concessi, sarà utilizzabile per l’intero periodo di Programmazione 2014-2020, con possibile estensione ad un target più ampio rispetto a quello dei soli NEET.


  • Per ogni punto percentuale in più di elettricità da rinnovabili il suo prezzo diminuisce di 2 €/MWh (Terna)