Stampa questa pagina

Res 5 Base

La Formula RES 5 BASE comprende: 

Check up iniziale: subito dopo la sottoscrizione del contratto, un team di consulenti esperti in gestione ambientale, effettuerà, presso il sito, un check up iniziale, per mezzo del quale si procederà a:

a) Sopralluogo e visita del sito, delle sue infrastrutture ed impianti;

b) Individuazione degli aspetti ambientali significativi; senza pretesa di esaustività, i settori di analisi si possono sintetizzare come segue:

* approvvigionamento idrico e di risorse naturali;
* gestione degli scarichi idrici; o emissioni in atmosfera;
* contaminazioni del suolo; o gestione delle sostanze chimiche, delle sostanze pericolose e di altri materiali quali PCB, amianto e sostanze lesive dello strato di ozono;
* gestione dei rifiuti; o rumore esterno.

c) Acquisizione e analisi in loco delle normative ambientali applicabili alle attività del sito, con particolare attenzione alle autorizzazioni previste dalla legge;

d) Interviste con la direzione dell’azienda e con il personale del sito;

e) Analisi della documentazione, se presente in sito, relativa agli aspetti ambientali.

Registro aspetti ambientali significativi: raccolte ed analizzate le informazioni scaturenti dal check up iniziale, verrà compilato e consegnato all’azienda un registro degli aspetti ambientali significativi, così strutturato:


a) indicazione attività aziendale;

b) indicazione aspetto ambientale collegato ad attività;

c) indicazione impatto ambientale;

d) griglia di significatività degli aspetti ambientali.

Registro normativa ambientale applicabile: sulla base degli aspetti ambientali individuati, verrà predisposto un registro che avrà lo scopo di individuare, per ciascun aspetto, il riferimento legislativo applicabile e cogente.
Nel caso in cui, in riferimento agli aspetti ambientali, sono connessi rilasci/rinnovi di autorizzazioni, verrà indicata la scadenza. Tale registro servirà all’azienda come strumento di monitoraggio dell’evoluzione normativa.

Gestione rapporti con Albo Gestori Rifiuti.

Compilazione annuale MUD (con prossima scadenza il 30 Aprile).

Visita il nostro blog ed iscriviti alla newsletter!